Seguici anche qui!  
HOME MUSEO BELFORT E AREE ARCHEOLOGICHE STORIA DI PIURO FRANA PIETRA OLLARE PUBBLICAZIONI E BIBLIOGRAFIA
BELFORT
clicca per ingrandire
HORTUS CONCLUSUS
clicca per ingrandire
CAMPANILE S. ABBONDIO
clicca per ingrandire
MUSEO
clicca per ingrandire
SCAVI
clicca per ingrandire
Bollettino PLURIUM N. X anno 2017

ASSOCIAZIONE ITALO-SVIZZERA PER GLI SCAVI DI PIURO Ha lasciato la tipografia ad inizio giugno il nuovo Plurium, il bollettino annuale dellAssociazione italosvizzera per gli scavi di Piuro, e, come da tradizione, mercoled 7 giugno, sono stati gli alunni delle classi quarta e quinta della Scuola primaria di Prosto i primi a poter sfogliare ledizione n. X; appena in tempo, prima dellinizio delle vacanze, per poter cercare tra le pagine i due articoli scritti da loro stessi. La classe quinta ha commentato la mostra Trascendenze di Paolo De Stefani visitata a settembre, argomento che hanno condiviso, naturalmente ad un livello rapportato alla loro et, con il prof. Salvatore La Vecchia, curatore del catalogo della mostra. La classe quarta, invece, si soffermata sullincontro, ad ottobre, con gli archeologi allopera al Belfort. Il Presidente dellAssociazione, Gianni Lisignoli ed il curatore del bollettino, il prof. Marino Balatti hanno presentato ad alunni ed insegnanti gli argomenti trattati nelledizione 2017 del Plurium, hanno risposto ad un fuoco di domande e si sono congratulati per il contributo dato dai giovani studenti. Nel saluto ai lettori del Plurium, il presidente Lisignoli esprime tutta la sua soddisfazione per la ripresa nel 2016 degli scavi archeologici e per il ritorno a Piuro delloriginale del sigillo della sfortunata Comunit bregagliotta grazie alla generosa disponibilit della famiglia ticinese di Gastone Cambin. Aldo De Pedrini passa in rassegna le molteplici attivit messe in campo lo scorso anno dallAssociazione Scavi. Sergio Castelletti documenta con la consueta competenza il percorso che lo ha portato a ricostruire la plastigrafia dellantico borgo sepolto dalla frana ed attribuire un nome a ciascun palazzo, lasciando intuire interessanti sviluppi di percorsi virtuali per il futuro. Luca Acquistapace, fresco di laurea in Scienze della formazione primaria, attinge dalla sua tesi sulla frana di Piuro per sostenere limportanza didattica dellinsegnamento della storia locale al fine di crescere cittadini consapevoli ed attivi. Marino Balatti fruga nellarchivio storico di Piuro per scovare un documento del 1648 dove si descrive un momento di generale indignazione e malcontento popolare per la tenuta dei conti comunali. Cristian Copes offre interessanti spunti di riflessione su quanto, i Vertemate prima ed i Salis in seguito, pretendessero per laffitto di alcune loro propriet al Piede del Rovano di Piuro, nella zona cio intorno al Belfrt. Gian Primo Falappi, sempre alla ricerca di testimonianze su Piuro, traduce dal tedesco in italiano un resoconto sulla frana del 1618 pubblicato nel 1882 da Hermann Schonlein, un editore tedesco che ebbe a cuore la diffusione della cultura fra i ceti economicamente pi deboli. Un contributo doltreconfine giunge da Gian Andrea Walther, con una recensione sul volume Das Bergell di Silvia Andrea, la scrittrice di Zuoz (Alta Engadina) vissuta a Castasegna per ben 78 anni, volume recentemente tradotto in italiano col titolo La Bregaglia Escursioni nel paesaggio e nella sua storia. Una corposa e ben documentata relazione di Guido Scaramellini passa in rassegna i proprietari che si sono succeduti a Palazzo Vertemate dopo il 1892 e 93 quando, con la morte delle sorelle Angelica e Marta Vertemate Franchi, si estinse la nota casata di Piuro ed il cinquecentesco palazzo di Cortinaccio fu messo in vendita. Diego Trinchera d una lettura singolare e partecipata dellultima rappresentazione teatrale presentata nel settembre 2016 nel sito di Belfrt, con la compagnia I Guitti, nel ricordo di Alberto Giacometti. Ancora un contributo bregagliotto con Marco Giacometti, presidente della Fondazione Centro Giacometti, che si sofferma sul ruolo della Bregaglia come valle di grandi artisti che qui sono nati o qui hanno approdato, trovando terreno fertile per la loro ispirazione. Il Plurium n. X si chiude con il dettagliato resoconto sulliniziativa pi significativa avviata dallAssociazione nel 2016, la ripresa degli scavi archeologici, coordinati dalla Soprintendenza della Lombardia e dallUniversit di Verona. In conclusione, il nuovo Plurium si offre come una ricca fonte di notizie e approfondimenti per chiunque abbia a cuore la storia di Piuro e della Bregaglia. I Soci dellAssociazione potranno ritirare gratuitamente il Plurium presso il nuovo museo multimediale INFOPIURO di Via alla Conca a Borgonuovo, dove il bollettino sar anche in vendita al costo di 8 ( 4 per i numeri arretrati). Per info orari tel 348 345 7607

 
 
 

Torna Indietro
CHI SIAMO
CONTATTI
COME ISCRIVERSI
LINK UTILI
ARCHIVIO NEWS
DOVE SIAMO
clicca per ingrandire

COME RAGGIUNGERCI


Ingrandisci della mappa >

© 2013 - Associazione italo-svizzera per gli scavi di Piuro - Via Nazionale n° 3, 23020 Prosto di Piuro (SO) - C.F. 81004760146 - credits -